Casa Francucci

tuttincluso-macerata-inclusione-sociale-disabili-noprofit-onlus-negozio-ecommerce-disabili-disabilità-casa-francucci-torrone-tenero-artigianale-mandorlato-ricoperto
tuttincluso-macerata-inclusione-sociale-disabili-noprofit-onlus-negozio-ecommerce-disabili-disabilità-casa-francucci-torrone-tenero-artigianale-mandorlato-ricoperto

Casa Francucci

Quando affermiamo che Casa Francucci produce dei torroni dalla bontà regale, la nostra non è una vuota boutade

Del resto, parliamo di una pasticceria che da fine Ottocento può vantare ben più di un fan altolocato, tra cui Umberto II, principe del Piemonte, che nel 1946 concedeva al Cav. Saverino Francucci lo stemma reale con la legenda “Brevetto della Real Casa” – sicuramente una delle più alte attestazioni del successo che il torrone camerinese riscuote, e continua a riscuotere, tra golosi ed estimatori di ogni classe ed estrazione, non importa se nobili o meno.

Il torrone camerinese è proprio così: un tesoro di miele e bontà che oppone una certa difesa prima di sciogliersi tra i denti: duro fuori, tenero nell’intimo, come tanta gente delle montagne delle Marche. Una ricetta tradizionale che Casa Francucci ha perfezionato e ampliato con piccole e sorprendenti variazioni gastronomiche, dal torrone mandorlato al torrone tenero ricoperto al caffè, al limone, all’arancio, alle fragole…

Oggi come allora, Casa Francucci si affida a una produzione artigianale a bassissima “tiratura”, inferiore alla domanda, dove ogni dolce viene seguito in tutte le fasi con passione e dedizione, per sfornare una delizia degna di rappresentare una storia che dura da oltre cento anni.

Per questo siamo ancora più orgogliosi del privilegio di potervi tentare con i torroni di Casa Francucci – un prodotto che è lo specchio della tradizione, dell’amore e della passione che lega gli abitanti delle Marche al proprio territorio, e che per questo non poteva mancare sugli scaffali di Tuttincluso!

Cartechini Food Brothers

Cartechini Food Brothers

Mai come in questo periodo è importante ricordare e celebrare l’eredità di valori e tradizioni che ci sono state tramandate dalle generazioni passate.

Prendiamo il caso di Giuseppe Cartechini, che nel 1939 – contando unicamente su delle semplici molazze (girate da un asinello) e su due presse in legno (tirate con l’aiuto di una mucca – inaugura la produzione di olio in un piccolo locale alle pendici di Macerata, immerso nel verde delle campagne.

Un’eredità successivamente raccolta dal figlio Mario, che espande le attività e nel 1979 costruisce un nuovo frantoio a Montecassino, impiegano le migliori attrezzature dell’epoca, portando all’attenzione del mercato nazionale i pregiati oli ricavati dalle piantagioni di famiglia. In quel periodo, le olive venivano trasportate al frantoio e stoccate in sacchi di juta, seduti sui quali Marco e Roberto – i nipoti di Mario – passano la loro fanciullezza osservando il lavoro del nonno, e finendo spesso per addormentarsi su quegli stessi sacchi che costituivano il retaggio di un’intera famiglia.

Una tradizione che ancora oggi vive sotto la guida di Marco, che ha deciso di continuare questa storia di eccellenza e genuinità portando Cartechini ad affacciarsi sul mercato internazionale, e riscuotendo grande successo grazie alle tecniche e ai segreti che fanno dell’olio extravergine di Cartechini uno dei prodotti più celebrati della gastronomia marchigiana.

Per questo Cartechini ha voluto ribadire il proprio legame con Macerata – le sue radici, la sua terra, la sua comunità – appoggiando da subito e con convinzione il progetto Tuttincluso, donando ai nostri scaffali un prodotto impareggiabile per storia e qualità. Provatelo!

ECO:Y

tuttincluso-macerata-inclusione-sociale-negozio-noprofit-disabilità-deodorante-profumo-cosmetica-bio-ecoy
tuttincluso-macerata-inclusione-sociale-negozio-noprofit-disabilità-deodorante-profumo-cosmetica-bio-ecoy

ECO:Y

Non può esserci benessere per il nostro corpo se non rispettiamo la salute del nostro pianeta.

Questo l’assunto, la profonda convinzione che da sempre guida ECO:Y, azienda marchigiana che ha fatto della eco-compatibilità il suo cavallo di battaglia. È per questo che tutta la linea di cosmesi viene prodotta con ingredienti naturali, accuratamente selezionati tra le risorse del territorio marchigiano, e privilegiando sempre le piccole realtà agricole e i piccoli produttori che si distinguono per buone pratiche di coltivazione e per l’elevata qualità delle loro materie prime.

Una selezione accurata dei migliori ingredienti che permette a ECO:Y di ottenere fragranze avvolgenti e suggestive, frutto di un processo di perfezionamento che si avvale di collaborazioni con entità importanti come il laboratorio di ricerca dell’Università di Camerino.

Da questo percorso di miglioramento professionale e scientifico hanno preso vita a 4 linee – Viso, Corpo, Detergenza e Bimbo – rigorosamente prive di sostanze dannose, tossiche o altamente inquinanti come parabeni, petrolatum, PEG, paraffina, SLS, SLES, siliconi, allergeni, coloranti artificiali e olio di palma – un’attenzione verso la sostenibilità che si riflette anche nel packaging, estremamente semplice ed elegante, che rinuncia all’utilizzo di cartone e depliant illustrativi, riducendo ulteriormente il suo impatto ambientale.  

“Consumare meglio oggi per un mondo migliore domani”: non potevamo che sposare appieno il messaggio di ECO:Y, e siamo perciò orgogliosi di poter annoverare tra i nostri partner una realtà così innovativa e autentica!

Marangoni Cioccolato

tuttincluso-macerata-inclusione-sociale-negozio-noprofit-disabilità-disabili-spalmina-cioccolato-nocciola-cacao-marangoni
tuttincluso-macerata-inclusione-sociale-negozio-noprofit-disabilità-disabili-spalmina-cioccolato-nocciola-cacao-marangoni

Marangoni Cioccolato

Tradizione e sperimentazione, perfezionamento e curiosità: ecco come nasce l’arte del cioccolato.

Siamo a Macerata, sul finire del 1800: il nuovo secolo sta per affacciarsi alle porte quando in città nasce un nuovo forno, che nel corso della successiva generazione, grazie agli sforzi di Eros e Francesca, diventa un punto di riferimento per tutta la comunità grazie alle sue audaci sperimentazioni nell’ambito della pasticceria – in particolar modo, attraverso combinazioni sempre più articolate, originali e gustose tra cioccolata e frutta mediterranea: una propensione alla creatività che non rinuncia ai buoni dettami dell’artigianalità, e che molto presto viene notata anche oltre confine, riscuotendo le lodi di numerosi esperti del settore.

E proprio negli abbinamenti sapienti di cacao sudamericano, frutta e spezie – e nel loro avvolgente gusto – si annida ancora oggi il tratto più distintivo e il maggiore punto di forza del celebre Marangoni Cioccolato: una ricerca instancabile che nel corso del tempo si è perfezionata in dozzine di specialità sorprendenti, vero e proprio microcosmo di delizie dove, accanto alle ricette più classiche del Made in Italy, si trovano piccoli gioielli multi-sensoriali che con ricette originali uniscono terre vicine e lontane…

Non sappiamo se esista il cioccolatino ideale, ma siamo sicuri che se esiste, lo troverete da Marangoni Cioccolato!

SiGI

tuttincluso-macerata-inclusione-sociale-negozio-noprofit-disabilità-azienda-agricola-sigi-confettura-cipolla
tuttincluso-macerata-inclusione-sociale-negozio-noprofit-disabilità-azienda-agricola-sigi-confettura-cipolla

Azienda Agricola SiGi

Un sogno non è altro che l’altra metà di una passione. Lo sa molto bene Silvano, tecnico dell’istituto agrario di Macerata, che nel Settembre 1996 decide di lasciare il proprio lavoro per dedicarsi al suo amore più autentico: la natura.

Insieme alla moglie Giuliana, depositaria di innumerevoli ricette tradizionali, ereditate da una lunga discendenza di mamme e nonne, nello specifico Silvano decide di dedicare anima e corpo alla coltivazione di gelso nero, visciola, giuggiola, fico bianco e altri alberi che, all’epoca della sua giovinezza, punteggiavano le campagne del maceratese mostrando i loro ricchi e polposi frutti a tutti coloro abbastanza arditi per arrampicarsi e coglierli.

È così, in seno alla verdeggiante vallata tra il fiume Chienti e le colline di Macerata, nasce ufficialmente l’Azienda Agricola SiGi, con l’obiettivo di riportare in auge tantissime ricette e sapori ormai in via d’estinzione – marmellate, gelatine, sciroppate, sottoli e tanti altri prodotti che in breve tempo cominciano a ricevere un travolgente successo di critica e di pubblico.

Oggi, l’Azienda Agricola SiGi continua a coccolare i nostri palati con la sua straordinaria offerta di confetture, e ad appoggiare – con le sue delizie, la sua vicinanza, la sua amicizia – le iniziative e il negozio di Tuttincluso.

Pasta Mancini

tuttincluso-macerata-inclusione-sociale-disabili-noprofit-onlus-negozio-ecommerce-disabili-disabilità-casa-francucci-torrone-tenero-artigianale-mandorlato-ricoperto-camerinese-pasta-mancini-spaghetti-mezze-maniche-penne
tuttincluso-macerata-inclusione-sociale-disabili-noprofit-onlus-negozio-ecommerce-disabili-disabilità-casa-francucci-torrone-tenero-artigianale-mandorlato-ricoperto-camerinese-pasta-mancini-spaghetti-mezze-maniche-penne

Pasta Mancini

Ci sono storie che sono come il grano: hanno radici forti, che sprofondano nella terra, e nel passato, per ricavarne nutrimento e forza.

Ed è proprio in mezzo a un campo di grano che Pasta Mancini ancora oggi conserva, difende e racconta una storia di genuinità e amore per la natura: una passione trasmessa da nonno a nipote e trasformata in un’impresa virtuosa, dove le potenzialità della tecnologia si sposano con l’amore per l’ambiente e per la tradizione.

Dalla selezione del seme alla rotazione dei campi, dalla trafilatura in bronzo all’essicazione a bassa temperatura, passando per il packaging e gli altri, innumerevoli accorgimenti della Buona Pratica Agricola, Pasta Mancini si distingue per una lavorazione scrupolosa, rispettosa dei naturali tempi di coltivazione, attenta alle necessità dell’ambiente – per un prodotto vivo, sano, figlio del raccolto annuale.

Per questo siamo doppiamente orgogliosi che Pasta Mancini sia stata una tra i primi e più convinti partner a sposare il nostro progetto di inclusione sociale e lavorativa: una storia di attenzione, impegno e passione con cui non fatichiamo a identificarci, splendidamente sintetizzati in un esclusivo packaging realizzato per l’occasione, e che siamo fieri di avere accanto nella nostra avventura!

Varnelli

Varnelli • Distilleria dal 1968

Nelle Marche (e non solo…) Varnelli significa molto semplicemente IL mistrà: impossibile slegare la storia di questa celebre bevanda dall’evoluzione di un’azienda che in 150 anni si è affermata come un modello imprenditoriale di riferimento e un orgoglio tutto italiano.

Originariamente importato dai veneziani nel XVII secolo, il liquore all’anice allungato con acqua veniva utilizzato come toccasana per i malanni di stagione: una abitudine che si affermò profondamente anche nelle Marche, complice il successo che il mistrà ebbe tra pastori e braccianti. L’intuizione di perfezionare il mistrà e lanciarlo sul mercato come una bevanda dall’appeal nazionale arrivò a inizio Novecento, quando Antonio Varnelli trasferì la distilleria di famiglia a Pievebovigliana e ne ampliò la produzione, con il preciso intendo di unire l’antica sapienza liquoristica della regione alla tradizione mediterranea delle bevande anisate.

È così che nasce l’anice secco speciale: un successo travolgente che in brevissimo tempo proiettò il nome della famiglia sulla scena nazionale, tanto che questa nuova e rivoluzionaria bevanda si meritò l’appellativo ufficiale di Varnelli.
Una fama cresciuta a dismisura tra gli anni ’40 e ’70 grazie a Girolamo Varnelli, che oltre a rafforzare il successo economico dell’azienda, ne promosse una visione basata su etica e civiltà del lavoro, istituendo – per esempio – una cassa di prevenzione per gli infortuni votata alla salvaguardia della salute delle maestranze, e imponendo che ogni prodotto Varnelli fosse il risultato di uno scrupoloso lavoro artigianale, privo di coloranti, additivi o conservanti non di origine naturale.

 

Non è un caso se oggi come allora, tutti i prodotti artigianali di Varnelli si distinguono innanzitutto per genuinità, intensità di gusto e suggestioni olfattive: saldamente guidata da una generazione di donne, che ancora oggi ne difende i principi di responsabilità sociale e ambientale, Varnelli continua a produrre liquori e bevande che hanno fatto la tradizione della cultura eno-gastronomica dell’Italia.

 

Etica, inclusione e responsabilità sociale sono i principi cardine su cui abbiamo costruito l’esperienza di Tuttincluso: perciò siamo orgogliosi che un’azienda come Varnelli abbia deciso di sposare il nostro progetto, dando vita a una comunione di intenti che davvero pone la regione Marche in un posto preminente nella mappa italiana della solidarietà.